oneteam/ Novembre 20, 2019/ BIM/ 0 comments

In un articolo precedente abbiamo visto come il Metodo One Team per l’introduzione del BIM possa essere applicato alla Pubblica Amministrazione. In questo articolo osserveremo invece le caratteristiche del Metodo One Team per la progettazione, ossia come questa metodologia di lavoro può aiutare professionisti, piccoli e grandi studi di architettura e ingegneria ad adottare in modo strutturato e permanente la digitalizzazione BIM.

I vantaggi del BIM per la progettazione

Lo sviluppo in ambito nazionale ed internazionale del Building Information Modeling rappresenta un notevole cambio di paradigma per il mondo della progettazione. Il BIM non è un semplice software ma è un nuovo modo di intendere e gestire il progetto edile e infrastrutturale. Esso offre numerosi vantaggi nel controllo dei processi e delle informazioni e nell’ottimizzazione dei tempi e dei costi. La progettazione rappresenta solo il primo step nel ciclo di vita dell’opera dove cominciano ad emergere i benefici del BIM, che garantisce anche una migliore gestione del cantiere e della successiva manutenzione del costruito. Gli attori della progettazione sono certamente i principali stakeholder che trainano il mondo del costruito verso la definitiva affermazione del BIM. Secondo il BIM Report 2019 condotto da AssoBIM (scaricabile qui), infatti, la realizzazione di modelli informativi 3D e la progettazione collaborativa sono le principali attività compiute dalle aziende o dai professionisti che affermano di lavorare già in BIM.

Metodo One Team per la progettazione

I servizi di One Team per gli attori della progettazione

Il Metodo One Team per la progettazione è dedicato alle aziende che operano nel settore della progettazione (società di ingegneria, studi di architettura) e che decidono di investire nell’innovazione dei processi sia per necessità del mercato sia per acquisire vantaggio competitivo. Il Metodo percorre tutte le tappe, dall’analisi dei processi e degli standard di progettazione, alla formazione sulla normativa e sulle attività di BIM Management, fino alla formazione tecnica avanzata per la sostituzione delle tecnologie CAD tradizionali. La formazione viene erogata a livello avanzato per un primo team di key users, che applicheranno i nuovi metodi su un progetto pilota in coaching con il personale One Team. L’affiancamento e la scelta del progetto pilota sono passaggi fondamentali per l’efficacia del lavoro. A valle del progetto pilota si procede sia al completamento della formazione su tutto il personale tecnico, sia alla stesura delle nuove procedure e dei nuovi standard aziendali. Il percorso si completa con la definizione dei requisiti di gestione e condivisione della documentazione sia internamente all’azienda sia in condivisione con i clienti o partner (ACDat).

Nei prossimi articoli verranno approfondite le caratteristiche di questa metodologia declinata in altri ambiti: Costruzione, Sviluppo e Gestione Immobiliare, BIM for Manufacturing.

Vuoi maggiori informazioni sul Metodo One Team?

Ti aspettiamo il 21 e 22 novembre al DIGITAL&BIM Italia (Padiglione 21 Stand B25).

Puoi anche scrivere a marketing@oneteam.it oppure compilare il form.

Condividi l'articolo:
Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*